Notizie

Benvenuti a società Bramko

06/10/2016
Benvenuti nel nuovo sito BRAMKO. Speriamo che vi piaccia. ..di più

BRAMKO si trova ora su Facebook

06/10/2016
BRAMKO si trova ora su Facebook. Attualità, citazioni o le immagini dei nostri prodotti. Tutto questo su Facebook. ..di più
haccp2ggcz2


ggen2ipz2


Certificati

C’impegniamo da sempre a migliorare la qualità dei prodotti forniti. Nel 2006, sulla base delle richieste dei nostri clienti e col fine di raggiungere i massimi livelli di qualità, abbiamo iniziato a lavorare sul conseguimento delle certificazioni HACCP e GLOBALGAP, traguardo raggiunto nel 2007. Da allora, tutti i prodotti da noi offerti si fondano sulle tecnologie così certificate.

Il conseguimento di tali certificazioni ci ha permesso di ridurre i rischi sulla sicurezza alimentare nella produzione primaria e di minimizzare le incidenze negative sull’ambiente.

Cosa significa HACCP

HACCP significa "Hazard Analysis and Critical Control Points", ossia “analisi dei rischi e dei punti critici di controllo”. È utilizzato in tutto il mondo per il sistema di misure preventive finalizzate ad accertare la perfezione igienica dei prodotti alimentari e dei mangimi durante tutte le attività legate alla produzione, la lavorazione, lo stoccaggio, la movimentazione, il trasporto e la vendita al consumatore finale.

Nella legislazione alimentare ceca, al posto dell’acronimo HACCP si utilizza l’espressione ”sistema dei punti critici”. Tuttavia, l’acronimo HACCP si è talmente affermato che viene ormai preferito al suo equivalente ceco dal pubblico comune e specializzato.

HACCP = Sistema dei punti critici

Il sistema HACCP stabilisce i mezzi e i procedimenti necessari ad evitare i rischi che minacciano la salute del consumatore ancor prima che si manifestino. Dopo l’implementazione del sistema HACCP è stato formulato un procedimento che include 7 principi di base:

  • Esecuzione dell’analisi dei rischi;
  • Determinazione dei punti critici;
  • Determinazione degli attributi e dei limiti critici nei punti critici;
  • Delimitazione del monitoraggio nei punti critici;
  • Determinazione delle misure correttive per ciascun punto critico;
  • Implementazione dei processi di verifica;
  • Implementazione del rilevamento e della documentazione.

Il sistema dei punti critici deve essere applicato in ogni punto della catena alimentare, in modo che i venditori possano fidarsi dei produttori, i produttori dei fornitori delle materie prime, questi dei produttori originari, dei trasportatori etc.

GlobalGap

GlobalGap è un’organizzazione privata che istituisce standard di certificazione facoltativi per la produzione agricola. Questi standard garantiscono al consumatore che la merce è stata prodotta in esercizi agricoli che minimizzano le incidenze dannose sull’ambiente, assicurano le condizioni di sicurezza lavorativa per i propri dipendenti e si impegnano a ridurre l’utilizzo dei pesticidi.

GlobalGap funge da manuale per le imprese agricole in merito ad una corretta (Good) prassi (Practice) agronomica (Agronomical). Prevede ispezioni annuali e controlli non notificati in anticipo.

La certificazione GlobalGap è stata conseguita dalle aziende agricole di oltre 80 paesi.

Oltre a questa certificazione, Bramko si collega anche al programma di produzione integrata di patate e verdura (IPZ), e attualmente si sta impegnando ad ottenere il conferimento del marchio di qualità Klasa.

IPZ – Sistema integrato per la produzione di verdura

Il sistema integrato per la produzione di verdura prevede una produzione di verdura di alta qualità, che predilige metodi ecologicamente sostenibili e minimizza l’utilizzo di prodotti chimici per l’agricoltura che hanno effetti collaterali indesiderati. Si inserisce tra la produzione convenzionale e organica, impone la riduzione dei rischi di un’eccessiva concimazione del terreno e l’utilizzo più razionale delle sostanze nutritive.

Nel sistema integrato di produzione della verdura si collegano al processo produttivo misure economicamente ed ecologicamente sostenibili, che regolano positivamente la qualità della verdura con particolare attenzione alla minimizzazione del contenuto di sostanze estranee. Pertanto, si tratta di procedimenti alternativi ai metodi che aumentano i rischi ecologici e igienici di produzione della verdura. La verdura coltivata secondo il sistema IPZ è sottoposta a controlli sistematici eseguiti da un organo di controllo indipendente.

IPZ è un marchio registrato dell’Autorità per la proprietà industriale della Repubblica ceca sotto il numero di registrazione 0-358337. I coltivatori di verdura che soddisfano le condizioni del Regolamento IPZ possono utilizzare questo marchio registrato per certificare la qualità e l’igiene dei propri prodotti.